Mi farò il cane quando avrò casa con giardino

La storia di Balto – il cane lupo che diventò un eroe
3 dicembre 2017
Il pastore tedesco: origine – carattere – attitudini
25 febbraio 2018

Mi farò il cane quando avrò casa con giardino

Ogni volta che sento affermare questa frase, mi verrebbe da chiedervi: "ma avete intenzione di farvi un cane, animale sociale quale l'essere umano, o una pecora domestica destinata a brucare il vostro splendido giardino?!".
No perchè, quel cane, nella migliore delle ipotesi riuscirà a vedere quella piccola area verde tanto comoda vicino casa vostra e magari anche il bar affianco, per il resto stop.
Ma, nella peggiore delle ipotesi, e questo ve lo garantisco sulla base di una statistica effettuata sulle abitudini dei miei clienti - allievi, quel cane vedrà solo e solamente il suo giardino, senza uscire praticamente mai, e questo lo sapete come si chiama? Isolamento sociale.
Ahimè si, e avrà una serie di problemi comportamentali creati dalla mancata socializzazione: paura verso tutto ciò che non ha conosciuto, chiusure comportamentali, ansie ed atteggiamenti nervosi verso tutto e tutti.

Non per niente, basta passare davanti a questi giardini per vedere cani che si agitano nervosamente, perchè ogni stimolo è una cosa nuova e interessante a cui abbaiare o da rincorrere (alcuni magari reagiscono cosi anche per paura), oppure cani ormai rassegnati, annoiati, col temperamento sotto i piedi che non si sforzano di muoversi nemmeno in caso di arrivo degli alieni.

Detto ciò, ci tengo a dirvi che con questo articolo non voglio rivolgermi a chi fa vivere il cane ANCHE in giardino, ma mettere in evidenza come tantissimi cani vivano un numero davvero limitato di esperienze per il semplice fatto di non essere mai portati a passeggio, "tanto ha a disposizione tutto il giardino".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »